Skip to content

Tubi scarichi fognari


  1. I tubi in pvc per le fognature: scopri tutti i vantaggi
  2. Videoispezione fognature: vantaggi e applicazioni
  3. ULTIME NEWS

Tubo PVC rigido fognatura-scarichi con sistema di giunzione a bicchiere rispetto ai normali tubi per le reti fognarie disponibili in commercio. Acquista i tubi di scarico in pvc da Bricoman. Per te i migliori marchi al prezzo più conveniente e consegna direttamente a casa tua. Scopri di più! TUBO PVC PLASTICA ROSSA ARANCIO 2 METRI ACQUA FOGNA BRAGA DERIVAZIONE RIDOTTA HTEA 45° Diam PER TUBI SCARICO AD INNESTO. I tubi in PVC sono una buona soluzione per scarichi e fognature: vediamo che le rendono particolarmente adatte per il trasporto d'acqua e l'uso fognario.

Nome: tubi scarichi fognari
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 33.71 Megabytes

Di seguito vengono illustrate le caratteristiche peculiari che hanno consentito una rapida affermazione anche nel mercato italiano.

Il polietilene è resistente ad acque con una vasta gamma di valori di pH, quali reflui domestici, acqua piovana, acque superficiali e di falda. Per quanto riguarda le acque industriali, il polietilene resiste alla maggior parte dei prodotti chimici e solventi. Solo poche sostanze come la decaidronaftalina o alcuni idrocarburi aromatici o alogenati possono sciogliere il polietilene ad alte temperature.

Nel corso degli anni si è tentato di valutarne gli effetti attraverso prove pratiche, che quasi sempre non sono comparabili in quanto eseguite con fluidi diversi ed in condizioni diverse.

In questi casi limite, che andrebbero scongiurati con una costante manutenzione , è necessario procedere immediatamente a un sondaggio dettagliato della rete di condotta, che possa consentire una diagnosi precisa del problema. Il metodo più efficace, rapido e, al contempo, più avanzato dal punto di vista tecnologico per effettuare una verifica dello stato delle tubature è senz'altro quello della videoispezione con sonde endoscopiche.

Le immagini ottenute non solo consentono di individuare con precisione il punto in cui i tubi sono stati danneggiati, ma saranno poi registrate su un supporto magnetico Dvd o chiavetta USB , in maniera da consentire la ricostruzione a posteriori di una mappatura e di una planimetria dell'intero impianto di scarico e di consentire una scrupolosa analisi dello stato delle tubature ai fini di una diagnosi volta a risolvere efficacemente gli eventuali problemi.

È facile immaginare quanto sia vantaggioso effettuare una videoispezione per individuare le possibili anomalie all'interno del condotto. La telecamera rileva e mostra immediatamente qualunque tipo di danno nel punto esatto in cui si è verificato, in particolare: ingorghi e ostruzioni dovuti a detriti, radici, calcare, rifiuti o terriccio riduzioni della sezione delle tubature a causa di corpi estranei o di possibili schiacciamenti rotture e buchi a carico dei tubi problemi a carico delle giunture tra i tubi infiltrazioni tratti di contro pendenza Questa diagnosi rigorosa e accurata consente di intervenire con la massima precisione e di procedere in maniera puntuale alla liberazione delle condutture o all'eventuale riparazione dei danni — tramite l'utilizzo di materiali sigillanti — senza il bisogno di interventi distruttivi che prevedano opere di scavo e smantellamento di ampie sezioni di pavimentazioni o di manto stradale a ridosso dei tubi da riparare.

Inoltre, la videoispezione consente di intervenire anche nei casi in cui non sia possibile interrompere lo scorrimento della acque reflue. Videoispezione e prevenzione dei danni strutturali a carico degli edifici Una delle conseguenze più gravi dovute al mal funzionamento delle condutture e al conseguente verificarsi di perdite idriche , è senz'altro il determinarsi di cedimenti strutturali del terreno o degli elementi strutturali di edifici a ridosso della perdita.

Infatti, l'acqua dilava la frazione fine del terreno, rendendolo molle e instabile, fino a provocare il cedimento delle strutture che insistono su di esso. Questi fenomeni possono essere piuttosto localizzati e durare anni, rendendosi evidenti solo quando il cedimento è già avvenuto e si è reso manifesto attraverso l'apertura di crepe sui muri e nelle pavimentazioni dell'edificio.

Per questo è fondamentale praticare una manutenzione costante della rete di scarico, effettuando il controllo periodico delle condotte idrauliche e fognarie.

In questi casi, la verifica visiva delle tubature tramite videoispezione risulta essere un metodo di controllo assolutamente efficace ed affidabile e consente di scoprire eventuali danni e perdite idriche in fase iniziale che, con il passare del tempo, potrebbero comportare i danni strutturali descritti sopra e permette, di conseguenza, di intervenire tempestivamente attraverso la riparazione degli stessi.

Planimetrie e mappature dell'impianto fognario tramite videoispezione Uno dei principali vantaggi delle videoispezioni operate tramite sonda è la possibilità di eseguire una mappature dell'interno impianto fognario e, conseguentemente, realizzare planimetrie precise e dettagliate che risultano particolarmente utili non solo in caso di problemi a carico della rete ma anche per assolvere a particolari pratiche di tipo burocratico.

L'individuazione e la perlustrazione del percorso dei servizi interrati risulta essere uno dei rilevamenti più difficili, se eseguita con le metodologie tradizionali. Anche in questo caso, il vantaggio è quello di potersi avvalere di un tipo di intervento non invasivo, rapido e preciso su strutture non facilmente raggiungibili, in quanto collocate sotto terra.

I tubi in pvc per le fognature: scopri tutti i vantaggi

Inoltre, attraverso la sonda di videoispezione è possibile localizzare con precisione pozzi neri, fosse biologiche e pozzetti nascosti , ossia pozzetti non visibili perché occultati dal manto stradale e, per questo, in genere non presenti nelle planimetrie. Proprio questi ultimi sono facilmente soggetti a ostruzioni perché non vengono mai puliti e possono essere la causa di gravi intasamenti e malfunzionamento dell'intero impianto di condotta.

Grazie alla videoispezioni, è possibile localizzare agevolmente i pozzetti nascosti e inserirli nella planimetria in modo da poterli in seguito manutenere correttamente.

Gli scaricatori di piena vengono progettati in modo tale che l'acqua mista sfiorante abbia un rapporto di diluizione compatibile con il corpo ricevente. Impianti di sollevamento[ modifica modifica wikitesto ] Quando l'altimetria dell'abitato non consente il funzionamento di parti della rete fognaria a canaletta verso l'impianto di depurazione ad esempio per quartieri posti a quota più depressa di quella del depuratore , in punti strategici della rete vengono realizzati degli impianti elevatori.

Videoispezione fognature: vantaggi e applicazioni

Nell'impianto, devono essere utilizzate delle pompe speciali idonee alla qualità del liquido trattato. Inoltre il manufatto deve essere dotato di vasche di pescaggio idoneamente dimensionate in modo che il liquame in esse non sosti per lungo tempo per evitare la sua setticizzazione. Canali[ modifica modifica wikitesto ] Collettore a sezione ovoidale della fogna di Parigi Per i collettori di fogna pluviali o unitarie, specialmente in passato si è fatto uso di canali con varie sagome interne.

La differenza fra le due fogne è che per quella unitaria la sagoma deve essere tale da garantire un regolare scorrimento della portata nera nel periodo di tempo asciutto.

Tali cunette venivano in passato realizzate in muratura di mattoni e malta di cemento, mentre le più recenti sono in calcestruzzo armato.

Come è noto, tutti i materiali a base cementizia sono estremamente sensibili all'azione degli acidi che si formano a causa dei gas sprigionatisi dall'azione batterica sui liquami, fenomeno che si manifesta nelle fogne in cui scorrono acque nere.

Le cose peggiorano se le fogne accolgono reflui di natura industriale. Per le fogne pluviali, invece va considerato che le acque di pioggia sono prive di sali e pertanto a contatto con i calcestruzzi possono produrre la lisciviazione degli stessi.

Quanto sopra va a compromettere la durabilità dal conglomerato cementizio. Tubi in cemento per fognature. Tubi in polivinilcloruro PVC. Tale protezione interna viene assicurata o dal materiale costituente il tubo gres , PVC , ecc. In passato, fino alla sua messa al bando per la pericolosità delle fibre di amianto, era molto utilizzata la tubazione in cemento amianto. Attualmente stanno prendendo piede delle altre tubazioni in fibrocemento ecologico , che utilizzano fibre di diversa natura, in sostituzione di quelle in amianto pericolose per la salute umana.

Altri tipi di tubazione cementizie calcestruzzo armato vengono utilizzate, sempre più raramente, per la realizzazione delle fognature. Infatti queste presentano tutti i difetti che denunciavano i cunicoli e i canali utilizzati in passato sia quelli in muratura che quelli in calcestruzzi intonacati o meno internamente.

Esse sono, per la loro natura, facilmente aggredibili chimicamente dai liquidi trasportati, infatti la formazione di acido solforico , a partire dall' idrogeno solforato presente normalmente nelle acque nere, è causa della corrosione della calotta parte del tubo normalmente non bagnata con ripercussioni gravi sull'ambiente a causa della possibile dispersione dei liquami nel terreno e nelle falde.

ULTIME NEWS

Inoltre sono aggredibili anche dall'esterno per azione del terreno di sedime quando questo ha particolare composizione e proprietà. Sono inoltre soggetti ad essere scalfiti internamente a causa dei corpi abrasivi sabbia, smerigli, ecc. Le tubazioni più utilizzate comunque rimangono quelle in gres ceramico. I pregi del gres sono ben noti a chiunque si occupi di fognature sia progettista, costruttore, gestore. Inattaccabile dall'aggressività chimica dei liquami trasportati e dei terreni di posa è di fatto immune all'azione abrasiva dei solidi trascinati dalla fase liquida.

Altre tubazioni che stanno prendendo piede sono quelle a base di materiali plastici.

Tra queste, il PVC è quello che ha dato i risultati migliori nel settore delle fognature. Inoltre il PVC se esposto agli agenti atmosferici, è soggetto a degrado dovuto all'invecchiamento e all'indebolimento delle caratteristiche meccaniche con conseguente riduzione della resistenza, inoltre talvolta i roditori aggrediscono le condotte in questo materiale, quando esse sbarrano il loro passaggio, causando danni decisamente onerosi.

Molto raramente in fognatura vengono utilizzate le tubazioni metalliche acciaio e ghisa sferoidale e vengono prescelte per specialissime applicazioni quali le condotte prementi. A causa della loro sensibilità ai reflui, vengono opportunamente rivestite internamente; ad esempio le tubazioni per fognatura in ghisa sferoidale vengono realizzate con un rivestimento interno in poliuretano, perché più resistente all'azione disgregatrice dei reflui. Le tubazioni in ghisa sferoidale recentemente vengono utilizzate anche per la realizzazione di semplici rami di fognatura, ma la barriera da superare per il loro sviluppo è quella dei costi.

Allaccio fognario[ modifica modifica wikitesto ] Il tramite del collettamento alla fogna nera è l'allaccio fognario fognolo , il tratto di condotta che unisce il luogo di produzione dello scarico al sistema di raccolta ed allontanamento cittadino. Tutte le utenze ricadenti in centri serviti da reti di fognatura, o in periferia o anche in borgate separate in cui il servizio è stato addotto, sono tenute a collegare i loro scarichi alla fogna stradale se gli immobili di pertinenza fruiscono del rifornimento idrico.

Questo lo impongono le leggi vigenti in materia di risanamento ambientale e di disinquinamento della acque che vietano ogni forma di smaltimento quando nell'abitato è organizzato un servizio di raccolta dinamico.

Il sifone intercettatore, come prescritto dalla normativa vigente, ha la funzione di impedire il ritorno all'interno dei fabbricati delle esalazioni maleodoranti o dei gas che dovessero formarsi nella rete fognaria stradale, ma anche quelle di impedire che corpi estranei stracci, tamponi igienici, ecc. Il sifone intercettatore più comune presenta due bocche di ispezione rivolte verso l'alto, una a monte e l'altra a valle della gola, che consentono grande agibilità nelle ricorrenti operazioni di pulizia e di disostruzione.

Attraverso l'ispezione a valle riesce facile ispezionare il fognolo, mentre da quella a monte, con semplici manovre, si possono estrarre tutti i materiali solidi che si dovessero attestare nella gola.

Dal sifone ha origine la parte di fogna stradale per mezzo di un pezzo speciale chiamato "braca". L'innesto del fognolo nel tronco stradale è legato alla circostanza che l'allaccio arriva sempre dopo la realizzazione stradale. Normalmente si procede nei seguente modo: realizzazione di un foro nel tubo ricevente con una particolare fresa che si assicura al manufatto per mezzo di cinghie e che è in grado di ritagliare in pochi secondi una calotta di parete di idoneo diametro.

Nel foro si inserisce un idoneo tronchetto dotato di guarnizione elastomerica per garantire la tenuta e a monte di un bicchiere per la giunzione del primo elemento del fognolo. In corrispondenza del foro si utilizzano anche dei manicotti di attacco in due pezzi già dotati del bicchiere per la prima giunzione.

Prove di tenuta[ modifica modifica wikitesto ] Una volta realizzate le tratte di fognatura prima di essere messe in esercizio i vari tronchi devono essere sottoposti a prove di tenuta al fine di scongiurare inquinamenti a causa di fuoriuscite delle acque luride. In questo caso si dovrà attendere circa un'ora affinché il calcestruzzo, di cui è costituito il pozzetto, si saturi di acqua; successivamente si provvederà a riportare il livello del liquido a quello di massimo riempimento del pozzetto di monte.


Articoli simili:

Categorie post:   Ufficio