Skip to content

Scarica modulo autocertificazione


Sul sito del Viminale è disponibile il nuovo modello (SCARICA IL MODULO) di autodichiarazione per gli spostamenti utilizzabile dal 4 maggio. Scarica e compila il nuovo modulo per l'autocertificazione. Sul sito del ministero dell'Interno è disponibile il nuovo modello che dovrà essere. Il nuovo modulo di autocertificazione per gli spostamenti nella Fase 2 (permesse le visite ai congiunti), come da Decreto del 26 aprile. Scarica. CORONAVIRUS: ecco il NUOVO MODULO AUTOCERTIFICAZIONE con l'​apposito campo per indicare la visita a CONGIUNTI.

Nome: scarica modulo autocertificazione
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 52.61 Megabytes

La novità riguarda la possibilità di fare visita ai propri cari, considerata una prima necessità: si potrà quindi uscire di casa per andare a trovare un parente, anche se rimangono vietati gli assembramenti e si dovranno sempre utilizzare dispositivi di protezione individuale, come la mascherina. Come compilare la nuova autocertificazione Nel nuovo modulo aggiornato dal ministero dell'Interno e pubblicato sul sito del Viminale , si deve per prima cosa dichiarare di non essere sottoposti alla misura di quarantena dopo essere risultati positivi al Coronavirus.

In quel caso, infatti, nessuno spostamento è consentito. Si devono poi comunicare il luogo di partenza e quello di destinazione dello spostamento. Inoltre, bisogna certificare di essere sia a conoscenza delle misure contenitive, sia delle sanzioni che possono essere applicate in caso di violazioni.

Nel modulo, come nella sua versione precedente, si dovrà anche certificare di essere consapevole delle varie ordinanze regionali in caso di spostamento tra Regioni differenti. Con il nuovo decreto, sarà comunque autorizzato lo spostamento nelle altre Regioni solo per motivi lavorativi o di salute.

Il foglio, compilato in ogni sua parte, dovrà essere consegnato agli agenti al momento di un eventuale controllo.

La Sicilia è "zona arancione", insieme alla Puglia. Questo significa che il rischio di contagio è medio-alto.

Si tratta di un modello standard - che avranno a disposizione tutte le pattuglie delle forze di polizia - dove i cittadini dovranno indicare i motivi dello spostamento comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, necessità d'urgenza e altri motivi ammessi dalle vigenti normative. I controlli verranno fatti a campione e chi non riuscirà a dimostrare il motivo indicato nell'autocertificazione verrà denunciato.

Il nuovo decreto Il decreto qui in versione integrale sostituisce quello precedente del 24 ottobre e contiene disposizioni molto più severe per cercare di contenere i contagi da Coronavirus.

Ecco perché sono state individuate delle zone di colore, in relazione al rischio di contagio. Questo avviene nel caso di -Un minore, per il quale la dichiarazione sostitutiva viene rilasciata da colui che esercita la potestà genitoriale.

Da questa data i certificati hanno solo validità solo nei rapporti tra privati, mentre le Pubbliche Amministrazioni non possono più chiedere o accettare i certificati. Questo significa che i certificati devono essere sempre sostituiti da autocertificazioni.

In sostanza, con il Decreto Legge n. Ricordiamo inoltre che per attestare tutte le altre qualità personali, le situazioni e i fatti dei quali il dichiarante è a conoscenza e che non rientrano nei documenti che possono essere oggetto di autocertificazione, è possibile utilizzare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

In ogni caso, non possono essere autocertificati o essere oggetto di dichiarazione sostitutiva di atto notorio documenti come i certificati di conformità CE, i certificati di marchi e i brevetti.

Nel caso in cui il documento sia inviato tramite posta o fax, bisogna allegare la copia di un documento di identità valido.


Articoli simili:

Categorie post:   Sistema
  • By Fallaci