Skip to content

Perche lo scarico del bagno perde acqua


Il momento in cui noti che il tuo WC. Quando lo scarico del water perde è possibile ovviare al problema Lo sciacquone wc scorre: problema alquanto fastidioso sia perché può provocare rumore che disturba ma anche per lo spreco di acqua che ne consegue. L'unico modo per capire quale sia la causa perché lo scarico wc perde è controllare prima di ogni altra cosa la funzionalità della cassetta e. perdita acqua dalla cassetta di scarico al wc. Nel caso in cui la guarnizione del rubinetto ad azione galleggiante si è compressa, poi con una chiave da 17mm, svitare il dado che lo raccorda al rubinetto ad azione galleggiante. è sempre accesa, potrebbe essere che il boiler va in "tilt" perchè non riceve acqua calda?

Nome: perche lo scarico del bagno perde acqua
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 62.82 MB

Se la batteria è nuova il tappo dovrebbe essere già centrato e chiudere bene, comunque verificalo. Più probabile che la perdita sia dovuta all'eccessivo livello dell'acqua nella cassetta. Per la forza dello scarico: 1 potrebbe essere entrato nel tubo qualcosa che ostruisce il flusso. Grazie per l'utilità del vostro sito! Vorrei chiedervi a proposito del tema di questo articolo, se sapete come si possa regolare il livello di riempimento di una vaschetta Hidrobox dual, agendo sul galleggiante.

Come si regola quindi questo tipo di galleggiante affinché non ci sia un riempimento eccessivo della vaschetta?

In questo caso è la guarnizione del wc che perde acqua e sarà necessario ripararla.

In genere quando questo tipo di vaschetta perde acqua, la perdita è causata o dal galleggiante usurato oppure dalla guarnizione che non aderisce bene. In entrambi i casi per riparare la cassetta basterà sostituire uno di questi pezzi.

Per questa tipologia di cassette sono generalmente in commercio diversi pezzi di ricambio sia originali che compatibili. Sarà poi necessario estrarre il pezzo da sostituire, e per questo bisogna disporre di apposite chiavi a pappagallo adatte a svitare dadi, bulloni, e supporti di bloccaggio.

Sostituzione del galleggiante La sostituzione del galleggiante è un operazione semplice e veloce; tuttavia richiede molta accortezza.

In questo caso bisognerà svuotare la cassetta, svitare il dado del flessibile, svitare il dado che supporta il galleggiante, estrarre il galleggiante e rimontarlo, riavvitando tutte le viti e i dadi.

Sostituzione del sifone La sostituzione del sifone dello scarico del wc che perde, invece, è una operazione più complicata. Per sostituirlo, infatti, bisogna svitare prima la cannuccia del pulsante e poi il supporto di tenuta che comprende la guarnizione alla canna di scarico e poi estrarlo.

Successivamente bisogna posizionare bene la guarnizione conica sul nuovo sifone applicando una pasta speciale di colore verde, facilmente reperibile in commercio. Una volta montato il tutto, sarà opportuno effettuare un collaudo verificando che lo scarico del wc non perda più acqua. Questa e' una sicurezza che evita la fuoruscita dell'acqua dalla cassetta dello sciacquone direttamente a terra o sul muro, causando allagamento.

Piu' probabilmente l'asta che collega il galleggiante alla valvola di ingresso dell'acqua e' incastrata da qualche parte.

Lo scarico del tuo wc ti dà problemi?

Aprendo la vaschetta, di solito si riesce facilmente a disincastrarla. Questo caso e' un po' piu' complicato da risolvere.

Innanzitutto si deve chiudere la condotta di acqua che porta alla vaschetta, quindi si smonta la valvola di cui sopra. Nel caso cui siano residui di calcare o sabbietta che impediscono la chiusura ermetica, eliminarli. Rimontate la valvola e vedete se funziona regolarmente. In caso negativo occorre cambiarla, sperando che quella valvola non sia molto vecchia e quindi non piu' reperibile.

Aprire la cassetta del wc

Qui l'accessibilita' al meccanismo che spesso e' costituito da una pallina che chiude un foro munito di guarnizione e' abbastanza difficoltoso, a volte quasi impossibile come nelle vaschette inglobate nel muro.

Anche qui ci potrebbero essere residui di calcare o sabbietta che impediscono la chiusura ermetica.

Provate a pulire con un detergente per piatti che aggiungete all'acqua della vaschetta, lasciandolo lavorare per qualche ora.


Articoli simili:

Categorie post:   Sistema