Skip to content

Cud 2015 agenzia entrate scarica


Modello Certificazione Unica - pdf (Modello aggiornato il 22/01/ a causa di un refuso presente nella Scheda per la scelta della destinazione dell'8 per. Cu (Certificazione Unica) In questa sezione, che puoi navigare utilizzando il menu di navigazione, sono contenute le informazioni relative a "Cu. Portale Agenzia Entrate. Apri menu principale. Seguici su: Facebook · Twitter · Linkedin · You tube · RSS. Cerca nel sito: Cerca. CUD - Integrazione Finanziaria Modello CUD - pdf (attenzione: per la scelta del 5 e 8 per mille utilizzare la scheda approvata con Provvedimento del.

Nome: cud 2015 agenzia entrate scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 26.60 MB

Cenni storici[ modifica modifica wikitesto ] Fu introdotto col nome di CUD certificato unico dipendente dall'art. Prima della sua introduzione i redditi erano certificati con il modello , per i lavoratori dipendenti, e con il modello , per i pensionati. A partire dal ha cambiato nome in certificazione unica e include anche redditi da lavoro autonomo o redditi diversi. A differenza del modello , nel CU sono certificati anche i dati previdenziali relativi agli imponibili previdenziali, i contributi trattenuti ai fini della pensione.

Esso riepiloga i redditi corrisposti dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico nell'arco di un anno solare.

Se il 730 precompilato dall’Agenzia Entrate è incompleto e non riporta alcuni redditi

In attesa di una Sua cortese risposta Le porgo cordiali saluti. Si vedano al proposito anche la Risoluzione 8.

Quale delle due opzioni è più conveniente? Sono pensionato con casa.

Il nuovo fiscalista mi ha detto che non debbo fare la dichiarazione del reddito in quanto non ho nulla da detrarre. Grazie e cordialità.

Se possiede solo un reddito da pensione e la c. Attualmente ho un contratto a tempo determinato iniziato il 1 gennaio che terminerà il 30 giugno p. F24 di tutte le rate è obbligatorio scrivere separatamente la somma da versare per esempio quale acconto IRPEF col relativo codice e la somma dei relativi interessi col relativo codice?

Istituto Nazionale Previdenza Sociale

La situazione dovrebbe essere circoscritta, per quel che la riguarda, al solo anno Il quesito che pongo alla sua cortese attenzione riguarda la correttezza delle risposte che mi sono state date. La prima novità del Cu è che i sostituti, oltre che consegnare la certificazione ai percettori, dovranno anche trasmetterne i dati all'Agenzia entro il 9 marzo il 7, data di scadenza dell'obbligo, cade di sabato. Ai destinatari canonici dell'adempimento — lavoratori dipendenti e percettori di redditi assimilati a quelli di lavoro subordinato — si aggiungono soggetti nuovi.

Il Cu diventa, infatti, anche la certificazione per i redditi erogati a lavoratori autonomi nella specie, professionisti , percettori di provvigioni comunque denominate e percettori di redditi diversi soggetti a ritenuta, a titolo d'acconto o di imposta.

L'aggiunta di questi ultimi soggetti non stupisce stante che il nuovo modello e la sua trasmissione sono propedeutici all'operazione "dichiarazione precompilata" che dovrebbe mettere nel a disposizione di circa 20 milioni di contribuenti il precompilato.

Quello che meno si comprende è l'inclusione dei professionisti e degli agenti e rappresentanti di commercio che, in quanto titolari di partita Iva, non sono fra i soggetti ammessi alla dichiarazione con il La sezione o loro dedicata richiede, fra gli altri dati, il totale delle somme corrisposte, l'importo non soggetto a ritenuta, le spese rimborsate, l'imponibile e le ritenute di anni precedenti, i contributi previdenziali sia a carico del sostituto che del sostituito.

Al termine di questa prima fase qualora si siano riscontrate anomalie riguardo la correttezza del file di origine, lo stesso sarà scartato e non sarà possibile proseguire con le fasi successive. Sarà necessario, quindi, munirsi del dispositivo hardware floppy disk, memoria USB o altro nel quale è memorizzata la chiave elettronica che è stata loro fornita dall'Agenzia delle Entrate.

Nel caso si utilizzi un dispositivo di sicurezza in cui sia memorizzato un codice fiscale diverso da quello registrato nel file che si deve inviare, il software genererà un messaggio in cui si fa riferimento ad un eventuale scarto della fornitura. Si tratta, in realtà, solamente di un avvertimento, ignorate, quindi, questa segnalazione e proseguite pure con l'operazione di autentica.

Al termine di questa operazione sarà generato un ulteriore nuovo file estensione '. Una volta entrati nel sito accedere ai servizi ed effettuare l'invio del file precedentemente autenticato quello con estensione '.


Articoli simili:

Categorie post:   Sistema