Skip to content

Come costruire un collettore di scarico


  1. Collettori
  2. costruire collettore!
  3. Calcolare Lunghezza e Larghezza dei collettori di Scarico

Salve, come da titolo, vorrei avere qualche informazione su come deve essere un collettore di scarico, e il perchè ha la necessità di essere raffreddato, mentre su. 1001recepti.info › › Meccanica › Manutenzione e modifiche. Ti appassiona come una donna e ti frega peggio di un uomo. Bella e docile quanto interessante, affascinante e pericolosa al tempo stesso.":). Sto pensando di provare a costruirmi il collettore di scarico per la mia Punto TD. Per "come" farli, no problem, nelle lavorazioni metalliche ho pratica da miei libri di costruzione di macchine(esame fatto) per la costruzione di marmitte in è una ottima idea però un bel collettore con tubi tutti di uguale.

Nome: come costruire un collettore di scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 61.55 MB

Nel caso di un albero a cammes con fasatura i primi due dati riguardano l'aspirazione, gli altri quelli di scarico. Se vogliamo un collettore per un regime di 8. Ricordate che i collettori quando si riuniscono debbono terminare in maniera netta, prima di confluire nel secondario, per cui niente raccordi a fetta di salame. La confluenza nel collettore secondario andrà realizzata con una cameretta di forma trapezoidale, che dovrebbe avere un volume pari almeno alla cilindrata del motore.

La parte secondaria del collettore dovrebbe avere una superficie pari alla metà della somma di quella dei collettori entranti, per cui nel caso del nostro mono, il diametro continua con il diametro di 3. Anche per la lunghezza essa dovrebbe essere quella della prima parte del collettore primario; la presenza del silenziatore, se montato, modificherà la lunghezza finale, per cui solo una serie di esperimenti porterà al risultato ottimale.

Il principio sul quale si fondano tutti i sistemi di scarico è basato sulla risonanza. Ovviamente uno scarico completamente aperto permette di ottenere il massimo della potenza, ma questa si ottiene al massimo del regime di rotazione.

Collettori

Nei motori stradali è necessario avere potenza e soprattutto coppia anche ai medio-bassi. Anche la costruzione incide, ad esempio le curve in un collettore di scarico rallentano la velocità dei gas a causa della creazione di turbolenze nel punto interno della curva.

Per avere un ottimo collettore, compatibilmente con gli spazi a disposizione, è importante mantenete quanto possibile un raggio di curvatura elevato, evitando accuratamente restrizioni e grinze.

Tutte le tubazioni devono avere esattamente la medesima lunghezza. La motivazione è che durante lo scoppio dei vari cilindri questi devono far confluire i gas con gli stessi tempi nelle sezioni di incrocio. Il collettore originale Hyundai per le Coupe fino al è un , quindi una conformazione che fa rendere male il motore fino a circa giri ma è la migliore fino a circa. Il motore cc e cc aspirati Hyundai fino al non brillano in prestazioni, per cui il piacere di guida, ma soprattutto la sportività dei mezzi, risulta abbastanza risicata.

Ci si poteva basare su buone approssimazioni. Per quanto concerne il collettore primario anteriore, esso non presenta alcuna difficoltà.

costruire collettore!

Da sempre esso viene fatto passare al di sotto del motore, in modo tale da raccordarsi al collettore posteriore. Qualche difficoltà in più è stata riscontrata proprio in quest'ultimo. Da un'analisi delle misure approssimative, fornita da Alemoto stessa, ci si è subito resi conto che il collettore posteriore, doveva essere il più aderente possibile al motore, in quanto altrimenti ci sarebbero stati problemi con il prolink e la sospensione posteriore.

Per ovviare a questi inconvenienti e anche per mantenere le lunghezze richieste dal dimensionamento, si è deciso di attuare una soluzione che fosse il più possibile imperturbabile ai cambiamenti degli altri componenti della moto.

Questo risolve due inconvenienti.

Calcolare Lunghezza e Larghezza dei collettori di Scarico

Il primo è evitare un'eccessiva curvatura che danneggerebbe le prestazioni, nel collettore anteriore; la seconda è proprio quella di evitare i problemi di ingombro nei quali è possibile incorrere. In figura è possibile vedere il modello Cad del collettore posteriore, esso è stato realizzato tramite uno sketch 3D e successivamente attraverso uno sweep lungo il profilo che si era andato a creare precedentemente. Questa è apparsa la soluzione più agevole e anche migliore per poi poter parametrizzare il pezzo.

Per quanto riguarda la larghezza dello scarico, si è giustamente deciso di rimanere entro i punti di attacco tra telaio e motore. In questo caso infatti, dato il grande ingombro del motore e la lunghezza che il collettore doveva assumere per una configurazione a rpm, si rendeva necessario minimizzare il percorso che portava dalla valvola di scarico all'attacco con l'altro collettore primario.


Articoli simili:

Categorie post:   Sistema