Skip to content

6 scariche di diarrea


La diarrea è un disturbo dell'intestino che si manifesta con scariche Alcune delle più comuni cause di diarrea sono le seguenti: che può essere somministrato in bambini con un'età compresa fra le 6 e le 32 settimane. Numero di scariche giornaliere superiore od uguale a 3; Alterazione della consistenza delle feci, che appaiono liquide o scarsamente formate; La diarrea persiste. In genere i sintomi della diarrea funzionale si presentano sotto forma di scariche mattutine oppure dopo i pasti con dolore addominale, senso di sazietà. Dolori addominali, nausea, vomito e diarrea: sono alcuni dei più all'ombelico; presenta scariche di diarrea molto frequenti (da fino a.

Nome: 6 scariche di diarrea
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 49.56 Megabytes

Cosa fare in caso di diarrea acuta: alimentazione e soluzioni reidratanti orali Alimentazione I bambini con diarrea acuta non necessitano solitamente di particolari restrizioni dietetiche, non devono essere forzati a mangiare se non hanno fame, ma devono soprattutto bere una adeguata quantità di liquidi per evitare la disidratazione. In caso di allattamento artificiale, non diluire maggiormente il latte preparato, ma proseguire con le dosi abituali.

Se invece non ha appetito, rispettate la sua inappetenza e non forzatelo a mangiare. Evitate invece di dare bevande zuccherate come succhi di frutta, specie se zuccherati, tè zuccherato, acqua di riso, bibite gassate: queste bevande, infatti, non contengono le giuste quantità di acqua, sale e zucchero e possono peggiorare la diarrea. Soluzioni reidratanti orali A qualsiasi età, se il piccolo non assume liquidi a sufficienza, è necessario ricorrere alle soluzioni reidratanti orali, in aggiunta alle raccomandazioni di cui sopra.

Una soluzione reidratante orale SRO è una miscela di acqua, sali e zuccheri in specifiche proporzioni.

Vediamo dunque quali possono essere le cause, i sintomi e i rimedi.

Hai letto questo?SCARICHI ROADSITALIA USATI

Inoltre, sempre in questo primo periodo, le nausee e il vomito — disturbi molto frequenti — possono pure essere accompagnati da qualche episodio di dissenteria giusto per non farsi mancare proprio niente! Lo stress è fonte di grande disturbo per i miliardi di microrganismi che abitano felicemente nel nostro intestino.

La gravidanza fisiologicamente porta con sé tanti pensieri e paure che possono avere ripercussioni anche sul sistema digestivo e sulla funzionalità intestinale. E poi ci sono i cambiamenti nelle abitudini alimentari.

Il ginecologo, ad esempio, vi suggerirà di certo di modificare la dieta per evitare di prendere troppo peso oppure di andare incontro a patologie tipo il diabete gestazionale, prediligendo frutta e verdura, cibi integrali o comunque ricchi di fibre, tantissima acqua.

Il consiglio è quello di interrompere per qualche giorno per poi riprendere, ma in maniera graduale. Tuttavia, non tutti i latticini o formaggi lo contengono: il Grana Padano DOP ne è naturalmente privo , nonostante sia un concentrato di nutrienti del latte.

Questo disturbo deve il suo nome alle frequenti infezioni batteriche che si possono contrarre durante i viaggi in paesi dove le precauzioni igieniche sono meno osservate e la contaminazione di cibo e bevande è più frequente. È importante individuare quanto prima la causa della diarrea per definire una terapia mirata.

Sarà pertanto necessario sospendere i cibi o i farmaci individuati come possibili cause del disturbo, reintegrare liquidi e minerali elettroliti , modificare l'alimentazione, che dovrà essere priva o a ridotto contenuto di lattosio e fibre verdura, frutta, cereali integrali, etc. Se si frequentano ambienti come ospedali o locali nei quali viene favorita la proliferazione dei batteri sporco , è bene utilizzare un disinfettante per le mani; Tenere pulite e ben lavate le superfici e gli strumenti prima, durante e dopo il loro utilizzo, seguire le norme per evitare le tossinfezioni; Consumare solo cibi ben cotti, evitare frutta e verdura crude sia intere che frullate o preparate senza la buccia.

Alimentazione per diarrea: linee guida generali Mantenere una buona idratazione quotidiana; Evitare di bere liquidi troppo freddi o ghiacciati, assumere bevande solo a temperatura ambiente e a piccoli sorsi; Ridurre il consumo di zuccheri semplici ; Ridurre il consumo di grassi saturi; Ridurre il consumo di alimenti che contengono fibre e lattosio; Preferire metodi di cottura come semplici, come quella a vapore, microonde, griglia o piastra, pentola a pressione, etc.

Diarrea: quali cibi devo evitare? In caso di diarrea, è bene evitare di consumare cibi che generalmente possono aumentare i sintomi del disturbo, fino a che le feci non saranno tornate normali.


Articoli simili:

Categorie post:   Sistema