Skip to content

Scaricare video berlusconi annunziata


  1. SCARICA VIDEO BERLUSCONI ANNUNZIATA
  2. Il Sole Mobile
  3. Incontro Berlusconi-Salvini dalla Annunziata
  4. Silvio Berlusconi furioso: Emilio Fede via dal Tg4?

Annunziatadi napoli - berlusconi annunziata mezzora in 1 2ora annunziata on aintervista - scarica video berlusconiannunziata not intervistasilvio. SCARICARE VIDEO BERLUSCONI ANNUNZIATA - In Rai ufficialmente le bocche sono cucite, ma si apprende che mercoledi' il cda fara' il punto sulla verifica. SCARICARE VIDEO BERLUSCONI ANNUNZIATA - Dopo aver fatto queste affermazioni, il premier aveva esclamato: Ci piacerebbe che questo. Windows Media Player. Mostra video. 12 marzo Lo scontro Berlusconi- Annunziata. Impostazione del video in corso Preferenze. Redazione | Scriveteci .

Nome: scaricare video berlusconi annunziata
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 66.24 MB

Nata a Sarno, a tredici anni si trasferisce con la famiglia a Salerno, dove si iscrive al Liceo Torquato Tasso. Frequenta l'Università di Napoli prima e di Salerno dopo, dove si laurea in filosofia con una tesi sui contributi statali per il sud e il movimento operaio. È stata insegnante presso le Scuole Medie di Teulada in Sardegna dal al Giornalista professionista dal , corrispondente dagli Stati Uniti prima per il manifesto e poi per La Repubblica per cui segue dal al gli eventi nell'America centrale e nell'America latina: la rivoluzione sandinista in Nicaragua, la guerra civile salvadoregna, l'invasione dell'isola di Grenada da parte dagli Stati Uniti d'America, la caduta del regime haitiano di Baby Doc Duvalier e il terremoto in Messico.

Per La Repubblica diventa corrispondente dal Medioriente, con base a Gerusalemme.

La vicenda con cui ottenne a Roma il cambio di talune rotte aeree dell'aeroporto di Linate — le cui intollerabili onde sonore, superiori a decibel , rendevano arrischiato l'investimento e difficoltosa la vendita degli appartamenti — fu ricostruita da Camilla Cederna come frutto di un'intensa attività di lobbying presso i Ministeri competenti.

Il 2 giugno , a coronamento di questa ampia e riuscita attività edilizia, Silvio Berlusconi viene nominato cavaliere del lavoro dal presidente della Repubblica Giovanni Leone. Dopo l'esperienza in campo edilizio Berlusconi allarga il proprio raggio d'affari anche al settore della comunicazione e dei media.

Nel , infatti, la sentenza n. Nel , Berlusconi rileva Telemilano dal fondatore Giacomo Properzj. Si tratta di una televisione via cavo , operante dall' autunno del nella zona residenziale di Milano 2. Per il canale ha acquistato, nel , i diritti televisivi del Mundialito , un torneo di calcio fra nazionali sudamericane ed europee, compresa quella italiana, solitamente trasmesso dalle reti RAI. Nel il gruppo si allarga con l'acquisto di Italia 1 dall'editore Edilio Rusconi e di Rete 4 nel dal gruppo editoriale Arnoldo Mondadori Editore all'epoca controllato dall'editore Mario Formenton , [54] stabilendo di fatto un vero e proprio duopolio televisivo con la televisione di stato, la RAI , grazie anche a una spregiudicata campagna acquisti per attirare i divi televisivi degli anni ottanta verso il nuovo polo televisivo.

Nel i pretori di Torino, Pescara e Roma oscurano le reti Fininvest per violazione della legge che proibiva alle reti private di trasmettere su scala nazionale. Negli anni seguenti il gruppo si diffonde in Europa : in Francia fonda, nel , La Cinq chiusa nel , in Germania , nel , Tele 5 si legge Telefünf ; chiuderà nel , per poi riaprire nel ad opera di Tele München , in Spagna Telecinco fondata nel e ancora oggi attiva. Nel campo della distribuzione audiovisiva, Berlusconi è stato socio dal al , attraverso Fininvest, di Blockbuster Italia.

Controlla inoltre il gruppo Medusa Film. Il progetto, sebbene non fosse ancora stato reso pubblico il lancio era previsto nel primo trimestre del , è stato accusato di revisionismo , perché sarebbe stato teso a controbattere la storiografia dominante che secondo Berlusconi sarebbe controllata dalla sinistra ; la società è attualmente in liquidazione.

Berlusconi effettua anche investimenti nel settore delle grandi distribuzioni, acquisendo il gruppo Standa dalla Montedison nel e i Supermercati Brianzoli dalla famiglia Franchini nel Nel scorpora e vende il gruppo Standa; la parte "non alimentare" al gruppo Coin e la parte "alimentare" a Gianfelice Franchini , ex proprietario dei Supermercati Brianzoli. A tal proposito Berlusconi dichiarerà in seguito di esser stato costretto a vendere la Standa successivamente alla sua entrata in politica , affermando che in Comuni gestiti da giunte di centro-sinistra non gli concedevano le necessarie autorizzazioni per aprire nuovi punti vendita.

Secondo i critici di Berlusconi l'acquisizione e la successiva vendita della Standa sarebbe stata determinata dalla volontà di creare una liquidità per il gruppo Fininvest, che attraversava un difficile periodo tra il e il egli stesso aveva asserito di essere esposto con le banche per una cifra in lire di diverse migliaia di miliardi. Il Gruppo Fininvest, con le partecipazioni nelle società Mediolanum e Programma Italia , ha una forte presenza anche nel settore delle assicurazioni e della vendita di prodotti finanziari.

Nonostante in precedenza avesse espresso interesse ad acquistare l' Inter [60] , il 20 febbraio Berlusconi divenne proprietario del Milan , club calcistico di cui è stato presidente dal 24 marzo al 13 aprile Nei primi anni , Berlusconi aveva esteso l'attività sportiva del Milan, trasformandolo in una società polisportiva , costituita comprando i titoli sportivi di società lombarde di varie discipline quali baseball , rugby , hockey su ghiaccio , pallavolo.

La polisportiva si sciolse nel , dopo la vittoria elettorale: le squadre in essa confluite Amatori Milano di rugby, Gonzaga Milano , già Mantova, di pallavolo, Devils Milano di hockey e Milano Baseball seguirono destini diversi. Il 28 settembre diventa proprietario del Monza.

SCARICA VIDEO BERLUSCONI ANNUNZIATA

All'atto di entrare in politica, Silvio Berlusconi ha lasciato tutte le cariche sociali che ricopriva nelle sue imprese, rimanendo proprietario. Nel Forbes stima tutto il patrimonio di Berlusconi in 7,8 miliardi di dollari americani, in calo rispetto ai 9 miliardi del La Dolcedrago S.

A controlla anche le quote di maggioranza di altre piccole e medie società immobiliari italiane e detiene il totale controllo della Videodue S. Intestati alla persona di Silvio Berlusconi risultano inoltre cinque appartamenti a Milano di cui uno in comproprietà , un terreno in Antigua e Barbuda e tre imbarcazioni.

L'incontro tra i due era stato propiziato a metà anni settanta dall'uomo di fiducia di Craxi, l'architetto milanese Silvano Larini. Nel corso degli anni ottanta e fino al , Berlusconi sosterrà sui suoi network con molteplici spot elettorali il PSI e l'amico Bettino. Nel , Craxi è padrino di battesimo di Barbara Berlusconi. Nel , alla celebrazione del matrimonio tra Veronica Lario e Silvio Berlusconi, Anna Maria Moncini moglie del leader socialista e Gianni Letta sono i testimoni di nozze per la sposa, mentre Craxi e Fedele Confalonieri lo sono per lo sposo.

Infine, nell'ultimo periodo politico di Craxi , in occasione dell'ennesima richiesta di autorizzazione a procedere avanzata dalla magistratura contro l'ex leader socialista e respinta dalla Camera , Berlusconi espresse pubblicamente la propria solidale soddisfazione. Nell'inverno del , in seguito al vuoto politico che si era formato dopo lo scandalo di Tangentopoli , Berlusconi decide di scendere direttamente in prima persona nell'arena politica italiana.

E proprio il 26 gennaio , giorno della sua discesa, rilascia una dichiarazione preregistrata a tutte le televisioni e in cui afferma la sua scelta con queste parole:. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato da mio padre e dalla vita, il mio mestiere d'imprenditore.

Qui ho anche appreso, la passione per la libertà. Ho scelto di scendere in campo, e di occuparmi della cosa pubblica, perché non voglio vivere in un Paese illiberale governato da forze immature, e da uomini legati a doppio filo, a un passato politicamente ed economicamente fallimentare. Allo stesso tempo Berlusconi dà le dimissioni da alcuni incarichi di imprenditore presso il gruppo da lui fondato affidando la gestione ai figli o a persone di fiducia e mantenendone la proprietà.

L'eleggibilità di Berlusconi è anche oggetto di dibattito, in relazione all'articolo 10 del D. Nel luglio la Giunta per le elezioni con la presenza di due terzi dei deputati respinge a maggioranza tre ricorsi che lamentavano l'illegittimità dell'elezione di Berlusconi.

Sovvertendo le previsioni espresse dai principali quotidiani nazionali, [79] [80] [81] [82] [83] le elezioni politiche del 27 marzo si concludono con la vittoria elettorale di Forza Italia in corsa con la Lega Nord di Umberto Bossi nelle regioni settentrionali e l' MSI di Gianfranco Fini nel resto d'Italia.

Negli ultimi mesi di campagna elettorale, alcuni fra i volti più famosi delle reti Fininvest [84] dichiarano in televisione il loro appoggio politico, all'interno dei programmi di intrattenimento da loro condotti, scatenando reazioni che in seguito determineranno l'emanazione delle regole per la cosiddetta par condicio elettorale.

Al suo posto viene formato un governo tecnico guidato dal Ministro del tesoro uscente, Lamberto Dini. Berlusconi, che aveva chiesto invano le elezioni anticipate, non sosterrà il nuovo governo. Negli anni successivi, Berlusconi attribuirà la responsabilità della caduta del suo governo all'inaffidabilità di Bossi. Le successive elezioni sono vinte da L'Ulivo con l'appoggio esterno di Rifondazione Comunista , la coalizione di centrosinistra capeggiata da Romano Prodi.

Berlusconi guida l'opposizione di centrodestra fino al Durante la legislatura collabora con Massimo D'Alema alla Bicamerale, che si occupa principalmente di riforme costituzionali e giudiziarie.

Le elezioni del portano alla vittoria la Casa delle Libertà , una coalizione capeggiata da Silvio Berlusconi e comprendente, oltre a Forza Italia, i principali partiti di centrodestra inclusa la Lega Nord , mentre il centrosinistra si presenta diviso. L'11 giugno Berlusconi viene per la seconda volta nominato presidente del consiglio, dando inizio al Governo Berlusconi II.

Durante il secondo semestre del ricopre la carica di presidente del Consiglio dell'Unione europea in quanto capo del Governo italiano. Dopo la pesante sconfitta della Casa delle Libertà alle elezioni regionali del , si apre una rapida crisi di governo: Berlusconi si dimette il 20 aprile e dopo due giorni viene varato il Governo Berlusconi III che ricalca in gran parte come composizione e azione politica il precedente Governo Berlusconi II.

Solo tre sondaggi elaborati su commissione di Berlusconi da una società statunitense attribuiscono un lieve vantaggio per la Casa delle Libertà. A marzo , durante la visita ufficiale negli Stati Uniti, è invitato a pronunciare un discorso ai due rami del Congresso degli Stati Uniti riuniti in seduta comune, come era precedentemente accaduto a De Gasperi , Craxi e Andreotti.

Durante l'orazione, il presidente del Consiglio ringrazia gli Stati Uniti per la liberazione dell' Italia , durante la seconda guerra mondiale. Nel dicembre un documento dell'ambasciata americana in Italia, risalente a pochi giorni prima dell'incontro con Bush dell'ottobre e diffuso da WikiLeaks , ha rivelato che quell'intervento al Congresso era stato esplicitamente chiesto fin dall'autunno da Berlusconi, per fini di campagna elettorale, e che egli avrebbe puntato nella campagna elettorale su una politica estera pro-USA contrapposta a quella europeista di Prodi, soprattutto sulla questione irachena.

Silvio Berlusconi e Romano Prodi si incontrano in due dibattiti televisivi molto seguiti, andati in onda su Rai 1. Berlusconi conclude il secondo dibattito il 3 aprile annunciando, a sorpresa, di voler eliminare l' Imposta Comunale sugli Immobili ICI sulla prima casa.

L'esito delle elezioni del è caratterizzato da una forte incertezza perdurata fino al termine dello scrutinio delle schede e si risolve con una leggera prevalenza della coalizione di centrosinistra capeggiata da Romano Prodi , che vince le elezioni.

Dopo l'esito del voto, Berlusconi inizialmente contesta il risultato delle votazioni denunciando brogli e chiedendo il riconteggio dei voti. Prodi viene quindi nominato presidente del consiglio sostenuto dalla coalizione di centrosinistra. Le Giunte per le elezioni, attivatesi per il riconteggio delle schede bianche e nulle, [93] nel settembre confermeranno il risultato elettorale.

Nel novembre del , annunciando dal palco di un convegno a Montecatini Terme l'intenzione di "convincere tutte le forze politiche della Casa delle libertà a fondersi in un unico grande partito della libertà", viene colto da improvviso malore e conseguente breve perdita dei sensi. Dal 16 al 18 novembre Berlusconi ha organizzato una petizione popolare per richiedere elezioni anticipate, con l'obiettivo di raccogliere almeno 5 milioni di firme.

Il risultato comunicato da Sandro Bondi è stato di 7. Durante la XV Legislatura Berlusconi come deputato è stato l'onorevole più assenteista: assenze su votazioni parlamentari. Il successivo 8 maggio, con il giuramento nelle mani del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano , Berlusconi ha inaugurato il suo quarto governo.

Il 30 agosto il leader libico Mu'ammar Gheddafi e Berlusconi hanno firmato un trattato di Amicizia e Cooperazione nella città di Bengasi. In cambio, la Libia prenderà misure per combattere l' immigrazione clandestina dalle sue coste, e favorirà gli investimenti nelle aziende italiane. Il 29 marzo Silvio Berlusconi viene eletto all'unanimità e per alzata di mano presidente del Popolo della Libertà.

Il 3 febbraio il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, durante la sua visita in Israele , ha tenuto un discorso alla Knesset , il parlamento israeliano: era la prima volta che un Presidente del Consiglio italiano parlava davanti al Parlamento israeliano. La sera del 12 novembre , dopo l'approvazione della Legge di stabilità in entrambe le camere del Parlamento, Silvio Berlusconi, come aveva precedentemente accordato con il capo dello Stato Giorgio Napolitano , sale al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del consiglio dei ministri e quelle del suo Governo, a causa della perdita della maggioranza assoluta alla Camera dei deputati e della grave crisi finanziaria che attanaglia il paese assieme a quelli di altri stati europei vedi Grande recessione [].

Dal 16 novembre gli succederà il Governo Monti. Nel pomeriggio del 24 ottobre in un comunicato stampa ufficiale, Berlusconi annuncia di non volersi ricandidare alla Presidenza del Consiglio , dando il benestare alle primarie per la scelta del candidato Presidente del Consiglio del centro-destra per il 16 dicembre.

Tuttavia, nelle settimane successive si rincorrono con sempre maggiore insistenza voci che danno Berlusconi pronto a candidarsi nuovamente, suscitando reazioni contrapposte all'interno del mondo politico. Pur vincendo, il centro-sinistra non ha i numeri sufficienti per governare da solo; nell'aprile il PdL accetta di formare un governo di larghe intese insieme al Partito Democratico e Scelta Civica , con Enrico Letta presidente del Consiglio. Dopo la sconfitta incassata, seppur minima come distacco nelle politiche , e il pesante tonfo uscito dalle urne nelle ultime amministrative , il 29 giugno , Berlusconi annuncia l'intenzione di rifondare Forza Italia come movimento politico autonomo.

Il 16 novembre il Consiglio Nazionale del partito ha poi sancito la rinascita di Forza Italia, passando all'opposizione del Governo Letta. Il 4 ottobre la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato ha votato a favore della decadenza di Berlusconi da senatore per effetto della legge n. Il 19 ottobre la Corte d'appello condanna Berlusconi a due anni di interdizione dai pubblici uffici , accogliendo le richieste dell'accusa e respingendo le tesi della difesa, che dispone il ricorso in Cassazione.

Si legge nelle motivazioni della sentenza che l'evasione è aggravata dalla posizione pubblica che il leader del PdL occupa. Il 27 novembre il Senato convalida la decadenza da senatore di Berlusconi, respingendo nove odg presentati da Forza Italia in contrapposizione alla delibera della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato, che si era espressa per la mancata convalida dell'elezione dell'ex Presidente del Consiglio a senatore nella circoscrizione Molise , per effetto del decreto legislativo n.

Dopo la decadenza da senatore, Berlusconi ha affermato di volersi candidare alle Europee , [] ma il 18 marzo la Cassazione ha confermato l'interdizione di 2 anni dai pubblici uffici e, di conseguenza, la sua incandidabilità. Il 19 marzo si autosospende dalla carica di Cavaliere del Lavoro. Il 15 aprile il Tribunale di sorveglianza di Milano, in esecuzione della condanna definitiva nel processo Mediaset, dispone per Berlusconi l'affidamento in prova al servizio sociale.

Alle successive consultazioni , Berlusconi si presenta al Quirinale come leader di Forza Italia, accompagnato prima dalle capogruppo a Camera e Senato Mariastella Gelmini ed Anna Maria Bernini e poi dagli altri esponenti della coalizione, Salvini e Meloni. Il 24 aprile e il 10 maggio nelle sale cinematografiche italiane escono le due parti di Loro , film di Paolo Sorrentino sulle vicende professionali, politiche e private di Berlusconi.

Il 12 maggio il Tribunale di Sorveglianza di Milano lo riabilita dalla pena per frode fiscale a cui era stato condannato nell'agosto , dunque rendendolo candidabile una volta decaduti gli effetti della legge Severino che per sei anni prevedevano la sua esclusione dalla vita pubblica.

In vista delle elezione europee del e della sua riabilitazione alla vita politica, manifesta l'intenzione di candidarsi, [] proponendosi come capolista in tutte le circoscrizioni ad eccezione dell' Italia centrale , dove il ruolo è ricoperto da Antonio Tajani.

Il 26 maggio viene eletto europarlamentare, [11] risultando anche il secondo candidato più votato d'Italia con circa Il resto venne da una fideiussione fornita dalla stessa banca. Tutti questi personaggi hanno poi avuto un grosso rilievo nella cronaca giudiziaria. Secondo Sindona e alcuni collaboratori di giustizia, la Banca Rasini era coinvolta nel riciclaggio di denaro di provenienza mafiosa il che spiegherebbe la grossa presenza di finanziatori svizzeri nei primi anni di attività di Berlusconi.

Nel Francesco Giuffrida, vicedirettore della Banca d'Italia a Palermo , durante il processo Dell'Utri, sostenne in una consulenza da lui eseguita per conto della Procura di Palermo riguardante la ricostruzione degli apporti finanziari intervenuti alle origini del gruppo Fininvest tra gli anni - che non era possibile identificare la provenienza di alcuni fondi Fininvest del valore di miliardi di lire dell'epoca, in contanti e assegni circolari corrispondenti a circa trecento milioni di euro odierni.

La perizia di Giuffrida era stata ritenuta dai giudici già al tempo basata su "una parziale documentazione", ma era stata ritenuta valida anche in virtù del fatto che non aveva "trovato smentita dal consulente della difesa Dell'Utri", in quanto lo stesso professor Paolo Iovenitti perito della difesa , davanti alle conclusioni di Giuffrida, aveva ammesso che alcune operazioni erano "potenzialmente non trasparenti" e non aveva "fatto chiarezza sulla vicenda in esame, pur avendo il consulente della difesa la disponibilità di tutta la documentazione esistente presso gli archivi della Fininvest".

Tale ritrattazione, contenuta nell'accordo transattivo raggiunto dai legali Mediaset e il professor Giuffrida a composizione della controversia instaurata dalla Mediaset stessa per diffamazione, non consente comunque di fare chiarezza sulla provenienza dei capitali del gruppo societario facente capo a Silvio Berlusconi.

Giovanni Scilabra, ex-direttore generale della Banca Popolare di Palermo, in un'intervista ha affermato che Vito Ciancimino e Marcello Dell'Utri nel gli chiesero un finanziamento di circa 20 miliardi di lire per Berlusconi.

Le ipotesi di riciclaggio non hanno mai trovato conferma, anche a causa del segreto bancario vigente in Svizzera. Silvio Berlusconi si definisce un "uomo che si è fatto da solo" perché il suo successo - stando a queste dichiarazioni - si basa sulle sue "capacità imprenditoriali", sul suo "fiuto per gli affari", sul suo "lavoro indefesso" e su una serie di "fortuite circostanze", che gli avevano garantito la fiducia dei vari finanziatori.

La creazione di un gruppo di canali televisivi appariva di fatto in contrasto con la legge in vigore e con le sentenze della Corte costituzionale che, sin dal , [] aveva mostrato il suo orientamento in materia.

Tre pretori da Roma , Milano e Pescara intervennero il 16 ottobre , disponendo - in base al codice postale dell'epoca - il sequestro nelle regioni di loro competenza del sistema che permetteva la trasmissione simultanea nel Paese dei tre canali televisivi. Dopo quattro giorni, il 20 ottobre , il governo di Bettino Craxi intervenne direttamente nella questione aperta dalla magistratura , emanando un decreto legge in grado di rimettere in attività il gruppo.

L'approvazione del provvedimento fu da alcuni giustificata nella stretta e mai celata amicizia tra Bettino Craxi e Silvio Berlusconi. Il rapporto con Craxi fu documentato nell'archivio dell'ex-presidente del Consiglio, in cui fu trovata anche una lettera a firma di Berlusconi:.

So che non è stato facile e che hai dovuto mettere sul tavolo la tua credibilità e la tua autorità. Spero di avere il modo di contraccambiarti. Ho creduto giusto non inserire un riferimento esplicito al tuo nome nei titoli-tv prima della ripresa per non esporti oltre misura. Troveremo insieme al più presto il modo di fare qualcosa di meglio. Ancora grazie, dal profondo del cuore. Con amicizia, tuo Silvio. Berlusconi, essendo state decise anche norme volte a impedire posizioni dominanti contemporaneamente nell'editoria di quotidiani, venne costretto a cedere le proprie quote della società editrice de Il Giornale , che vendette al fratello Paolo.

Berlusconi continua ad operare nel settore televisivo tramite l'azienda Mediaset con concessioni a valenza transitoria. La proprietà di Mediaset da parte di Berlusconi ha suscitato notevoli polemiche a causa del conflitto di interessi. Tale conflitto traspare per esempio nella gestione della concessione di Retequattro. La giurisprudenza si è pronunciata in più occasioni imponendo al canale di migrare dal sistema analogico a quello satellitare. Le sue frequenze analogiche sarebbero dovute passare a Europa 7 , emittente televisiva di proprietà del legittimo vincitore della gara d'appalto Francesco Di Stefano.

Tale situazione ha potuto perdurare ulteriormente, dopo che, grazie alla legge Gasparri , Retequattro ha potuto continuare a trasmettere in chiaro fino al completo passaggio al digitale terrestre di tutte le emittenti televisive nazionali e locali. Tale sistema, permettendo la trasmissione di un maggior numero di canali, ha consentito il superamento della limitatezza di frequenze, ma ha lasciato irrisolta la questione legale.

Anche in merito alla promozione aggressiva del digitale terrestre da parte del secondo governo Berlusconi sono state sollevate accuse analoghe, ed effettivamente Berlusconi non ha mai partecipato a causa del conflitto di interessi alle votazioni su tale materia. Tuttavia, un'inchiesta dell'Antitrust terminata nel non ha rilevato alcuna violazione della legge sul conflitto di interessi. L'iscrizione di Berlusconi alla loggia massonica P2 avviene il 26 gennaio nella sede di via dei Condotti a Roma, all'ultimo piano del palazzo che ospita il gioielliere Bulgari insieme a Roberto Gervaso ; [] la tessera è la n.

Berlusconi ha negato la sua partecipazione alla P2, [] ma ha ammesso in tribunale di essere stato iscritto. Per tali dichiarazioni il pretore di Verona Gabriele Nigro ha avviato nei confronti di Berlusconi un procedimento per falsa testimonianza. Al termine il magistrato veronese ha prosciolto in istruttoria l'imprenditore perché il fatto non costituisce reato.

Io resistetti molto a dare la mia adesione, e poi lo feci perché Gervaso insistette particolarmente dicendomi di rendere una cortesia personale a lui". Secondo le risultanze della Commissione parlamentare d'inchiesta Anselmi la loggia massonica era "eversiva".

Essa fu sciolta con un'apposita legge, la n. Conteneva una sorta di ruolino di marcia per la penetrazione di esponenti della loggia nei settori chiave dello Stato, indicazioni per l'avvio di opere di selezionato proselitismo e anche un preventivo dei costi per l'acquisizione delle funzioni vitali del potere". Secondo il fondatore della P2, Berlusconi "ha preso il nostro Piano di rinascita e lo ha copiato quasi tutto". A partire dal , gli archivi di Gelli testimoniano l'intervento della P2 nell'acquisizione da parte di Berlusconi dell'allora più diffuso settimanale popolare italiano, [] TV Sorrisi e Canzoni.

A interessarsi dell'affare sono i finanzieri Roberto Calvi e Umberto Ortolani. Il testo precedente era questo:.

Un conflitto di interessi emerge in presenza di proprietari di imprese che vengono ad assumere cariche pubbliche.

Questa tesi viene respinta da Berlusconi che nega di controllare la RAI malgrado l'apparente contenuto di varie intercettazioni, rivelate dalla stampa nel luglio , prefiguri un'azione di concerto, mirante a favorirlo, messa in atto da una parte dei vertici RAI e Mediaset: la cosiddetta struttura riservata "Delta" [].

Egli sottolinea il fatto che durante il suo governo siano stati nominati presidente della RAI persone facenti riferimento al centrosinistra, in primo luogo Lucia Annunziata. All'epoca del suo ultimo governo , il presidente della RAI è stato Paolo Garimberti , di centrosinistra, mentre il ruolo di direttore generale venne ricoperto da Lorenza Lei ; attualmente tali incarichi, dal luglio sono stati invece affidati rispettivamente ad Anna Maria Tarantola e al manager Luigi Gubitosi , scelti e nominati dal Governo Monti.

Il vasto controllo sui media esercitato da Berlusconi è stato collegato da molti osservatori italiani e stranieri alla possibilità che i media italiani siano soggetti ad una reale limitazione delle libertà di espressione. L' Indagine mondiale sulla libertà di stampa del Freedom of the Press Global Survey , uno studio annuale pubblicato dall'organizzazione americana Freedom House , ha retrocesso l'Italia dal grado di "Libera" Free a quello di "Parzialmente libera" Partly Free [] sulla base di due principali ragioni, la concentrazione di potere mediatico nelle mani del Presidente del consiglio Berlusconi e della sua famiglia, e il crescente abuso di potere da parte del governo nel controllo della televisione pubblica RAI.

Non vennero mai resi noti i nomi dei tre esperti stranieri che si sarebbero dovuti occupare della questione, ma venne presentato un disegno di legge, poi approvato, che regolamentava il conflitto d'interesse.

Il Sole Mobile

Il centrosinistra al governo dal al , non era intervenuto invece sul tema del conflitto d'interessi. Il 13 luglio il Parlamento Italiano varava la Legge n. Tale legge riceveva in seguito le dure critiche della Commissione di Venezia del Consiglio d'Europa.

A tutt'oggi il conflitto di interessi non è stato ancora risolto da nessun governo. Con la locuzione legge ad personam si intende un provvedimento legislativo creato di fatto ad hoc a scopi prettamente personali e non erga omnes.

Tra le prime rientrano le seguenti:. Anche se non rientra nel novero delle leggi, possiamo citare a tal proposito il ricorso del governo contro la legge della regione Sardegna al divieto di costruire a meno di due chilometri dalle coste ricorso n.

Il regista e drammaturgo Dario Fo , lo scrittore Umberto Eco , il regista Nanni Moretti e il comico Beppe Grillo hanno rilasciato pubbliche dichiarazioni circa le conseguenze che i valori veicolati dai media di Berlusconi potrebbero avere, secondo la loro opinione, alla lunga sulla stessa società civile, indirizzandone gusti e tendenze allo scopo di favorire la sua parte politica. Chi guida un Paese ha il dovere di dare il buon esempio, di trasmettere valori positivi.

Secondo questa linea di pensiero, la comparsa sulla scena politica di Berlusconi avrebbe causato profonde mutazioni di costume nel tessuto civile del Paese e tra le sue diverse componenti sociali. Nella prima metà degli anni settanta la criminalità organizzata di stanza a Milano organizzava numerosi sequestri di persona a scopo di estorsione. Al riguardo la Corte fa riferimento anche a un'intervista a Dell'Utri pubblicata sul Corriere della Sera del 21 marzo La conversazione prosegue, anche con Confalonieri, con riferimenti all'attentato del e alla persona di Mangano ritenuto appena scarcerato.

La procura di Palermo ha indagato su Silvio Berlusconi e su Marcello Dell'Utri dal 2 gennaio per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro.

Nel la posizione di Berlusconi è stata archiviata al termine delle indagini preliminari, che erano state prorogate per la massima durata prevista dalla legge, mentre Dell'Utri è stato rinviato a giudizio. Al processo di Marcello Dell'Utri per concorso esterno in associazione mafiosa, la Cassazione ritiene pienamente confermato l'incontro tra Berlusconi, Dell'Utri e i capimafia Francesco Di Carlo , Stefano Bontate e Mimmo Teresi , testimoniato dallo stesso Di Carlo, attualmente collaboratore di giustizia, e di cui ha parlato anche Galliano, un altro collaboratore.

Nel vennero pubblicate alcune conversazioni tra Emilio Fede e il suo personal trainer, Gaetano Ferri , segretamente registrate da quest'ultimo, in cui l'ex direttore del TG4 rivela particolari importanti sui rapporti illeciti tra Berlusconi e la mafia siciliana , veicolati attraverso Marcello Dell'Utri , che faceva da tramite per Silvio [] [].

In questi dialoghi registrati Fede parla anche di Flavio Briatore , che, secondo quanto risulta dalle registrazioni di Ferri, sarebbe stato coinvolto anch'egli in una storia di mafia, ordinando l'assassinio di un industriale di Cuneo [].

Il 18 aprile , durante la visita di Stato a Sofia in Bulgaria Berlusconi, da circa un anno presidente del consiglio rende un'assai discussa dichiarazione soprannominata dai suoi oppositori il " diktat bulgaro " o l'"editto di Sofia" :. Santoro , ma l'altro Luttazzi , hanno fatto della televisione pubblica, pagata coi soldi di tutti, è un uso criminoso. E io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga.

I tre non vennero più chiamati a condurre programmi in RAI: di fatto la nuova dirigenza RAI insediatasi all'epoca del governo Berlusconi e da esso spronata a prendere provvedimenti, espulse Biagi, Santoro e Luttazzi da tutte le programmazioni televisive. Questa visione è ovviamente ribaltata secondo il punto di vista dei suoi oppositori che lo accusano di averla pesantemente occupata nel periodo in cui è stato capo del governo. È del 12 marzo durante la campagna elettorale per le elezioni politiche la polemica, in occasione del programma di Rai 3 , In mezz'ora , tra Berlusconi che accusava la conduttrice Lucia Annunziata di muoversi sulla base di posizioni di pregiudizio nei suoi confronti e di aperta partigianeria in appoggio della sinistra, e la giornalista stessa che gli rimproverava l'incapacità di trattare con i giornalisti.

Nel la procura di Napoli apre un'inchiesta su Berlusconi allora leader dell'opposizione sospettato di aver corrotto Agostino Saccà , direttore di Rai Fiction. Tra gli atti dell'inchiesta c'è un'intercettazione telefonica tra i due imputati che viene pubblicata in tutti i media quando l'indagine è ancora in corso. Nella telefonata si ascolta Saccà esprimere una posizione di appassionato appoggio politico a Berlusconi e di critica per il comportamento degli alleati.

Berlusconi sollecita Saccà a mandare in onda una trasmissione voluta da Umberto Bossi e Saccà si lamenta del fatto che ci sono persone che hanno diffuso voci su questo accordo provocandogli problemi. Berlusconi poi chiede a Saccà di dare una sistemazione in una fiction a una ragazza spiegando in modo molto esplicito che questo servirebbe per uno scambio di favori con un senatore della maggioranza che lo aiuterebbe a far cadere il governo.

Saccà saluta esortando Berlusconi a impadronirsi della maggioranza il prima possibile. L'indagine napoletana è giunta a gennaio alla richiesta di rinvio a giudizio ma, prima che si aprisse il processo, nel luglio gli avvocati di Berlusconi chiesero e ottennero dal GIP lo spostamento dell'indagine a Roma per incompetenza territoriale. Il 28 aprile , la moglie di Berlusconi, Veronica Lario, in un'e-mail all' ANSA espresse il suo sdegno riguardo alla possibile scelta del marito di candidare giovani ragazze di bella presenza, alcune delle quali senza esperienza politica, per le vicine elezioni europee.

Il 2 maggio seguente, dopo aver saputo che Berlusconi si era recato alla festa del diciottesimo compleanno di Noemi Letizia [] [] una ragazza di Portici , ha poi affidato a un avvocato l'incarico di presentare richiesta di separazione dal marito.

Il 14 maggio il quotidiano La Repubblica pubblica un articolo in cui mostra le molte contraddizioni e discordanze della versione di Berlusconi concernente le sue frequentazioni con Noemi Letizia con le dichiarazioni degli altri protagonisti della vicenda, chiedendo al Presidente del Consiglio di rispondere a dieci domande, [] poi riformulate. Successivamente Berlusconi ha parzialmente risposto alle 10 domande di Repubblica sul libro di Bruno Vespa Donne di Cuori.

Il 28 maggio Berlusconi giura sulla testa dei suoi figli di non aver mai avuto relazioni "piccanti" con minorenni, e che se stesse mentendo si dimetterebbe immediatamente. Nel luglio il giornale L'Espresso pubblica sul suo sito le registrazioni audio ambientali degli incontri tra Silvio Berlusconi e l' escort Patrizia D'Addario, effettuate da quest'ultima nell'ottobre a palazzo Grazioli , residenza privata del capo di governo dell'epoca [] , e ancora depositate dalla stessa persona presso la Procura di Bari che le ha secretate [] in plichi sigillati collocati in una cassaforte blindata [] ; sono state invece rese pubbliche altre intercettazioni di tipo telefonico acquisite dalla procura nell'ambito del procedimento giudiziario che intendeva far luce sui presunti favoritismi di Berlusconi verso l'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini [] , concretizzàtisi poi in incarichi, affari pubblici e appalti in cambio di prestazioni di natura sessuale da parte di ragazze appositamente reclutate e indotte alla prostituzione.

Al di là dell'interesse di natura scandalistica, le vicende riguardanti i presunti rapporti extraconiugali di Berlusconi con escort e giovani ragazze dello spettacolo hanno attirato l'attenzione dell'opinione pubblica e di parte del mondo politico, in quanto paiono essere in più punti intrecciate con la promessa di candidature politiche nelle liste del PdL e affiliate La Puglia prima di tutto in occasione delle elezioni europee e delle amministrative del giugno A novembre scoppia il cosiddetto "caso Ruby".

La vicenda ruota attorno all'allora minorenne marocchina Karima El Mahroug detta Ruby Rubacuori, fermata per furto nel maggio a Milano.

Accertata la minore età della ragazza, il magistrato dispose l'affidamento secondo le normali procedure. Tuttavia, dopo che Berlusconi ebbe telefonato in questura sostenendo che la giovane fosse la nipote dell'allora presidente egiziano Hosni Mubarak fatto poi dimostratosi falso , la ragazza venne affidata al consigliere regionale PdL Nicole Minetti.

Ritenendo che quel denaro fosse stato il compenso per prestazioni sessuali, a gennaio la procura della Repubblica di Milano ha contestato a Berlusconi i reati di concussione e prostituzione minorile.

La vicenda ha avuto un grande clamore anche sui media internazionali e ha acceso il dibattito all'interno dell' opinione pubblica italiana. Il 24 giugno Berlusconi viene condannato in primo grado a sette anni di reclusione per i reati di concussione per costrizione e favoreggiamento della prostituzione minorile , nonché alla perpetua interdizione dai pubblici uffici ; tuttavia, al termine del processo d' appello , con la sentenza del 18 luglio , viene assolto dalla concussione perché il fatto non sussiste e dalla prostituzione minorile perché il fatto non costituisce reato [].

Le motivazioni della sentenza [] ufficializzeranno infatti che nessuna prova è stata accertata sul fatto che Berlusconi avesse esercitato un atteggiamento intimidatorio o quanto meno un' induzione indebita nei confronti del responsabile della questura milanese affinché rilasciasse la minorenne marocchina, né che fosse a conoscenza dell'età della ragazza all'epoca dei rapporti sessuali [].

L'assoluzione diventa definitiva il successivo 10 marzo con la favorevole sentenza della Corte di Cassazione. In Italia e all'estero grande risalto mediatico hanno ricevuto alcune sue dichiarazioni, battute di spirito e comportamenti irrituali che gli hanno dato una fama di gaffeur , contribuendo nel contempo a caratterizzare la sua immagine pubblica. Ripercussioni sul piano diplomatico ci furono anche in altre occasioni. Hanno suscitato clamore anche alcuni comportamenti scherzosi tenuti in presenza di ministri e governanti stranieri.

Il gesto fu criticato dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana a causa dei numerosi casi di giornalisti assassinati in Russia. I media internazionali diedero ampio risalto alla vicenda. Ah, Barack Obama. Ma perché deve urlare? Why does he have to shout? In Italia hanno sollevato polemiche alcune sue esternazioni rivolte agli avversari politici e alla magistratura. La rispetto. È la prima legge alla base dello Stato.

Hanno suscitato generale sorpresa, in Italia come all'estero, le affermazioni di Berlusconi in una conversazione del 13 luglio , in cui definiva l'Italia un "paese di merda ".

Alcuni di questi procedimenti sono stati archiviati in fase di indagine; a seguito di altri è stato instaurato un processo nel quale Berlusconi è stato assolto.

In altri processi, infine, sono state pronunciate, in primo grado o in appello, sentenze di condanna per reati quali corruzione giudiziaria, finanziamento illecito a partiti e falso in bilancio. Su molti dei procedimenti giudiziari contro Berlusconi, alcuni dei quali ancora in corso, c'è acceso dibattito tra i suoi sostenitori e i suoi detrattori. La figura di Silvio Berlusconi è stata rivisitata molto spesso in opere nella cultura di massa da cineasti, cantanti, fumettisti e letterati.

Eppure hanno fatto cadere il mio governo con quelle accuse. Perché il capo dello Stato di allora ha chiamato Bossi e gli ha detto "guarda che è sicuro che Berlusconi cada e ti porta con lui nel baratro" e Bossi poi me lo ha raccontato.

Scalfaro disse a Bossi: "Berlusconi è nel baratro, i giudici di Milano lo condanneranno. In quel baratro non finirci anche tu". I giudici di Milano dopo sette anni mi assolsero, ma gli italiani nel frattempo non ci videro più al governo, ma all'opposizione. La biliografia su Silvio Berlusconi riguarda libri, documenti, testi o atti parlamentari che citano l'imprenditore milanese o che sono stati citati nella voce principale per esigenze documentali.

Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Disambiguazione — "Berlusconi" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Berlusconi disambigua. La neutralità di questa voce o sezione sull'argomento Politica è stata messa in dubbio. Motivo : Si veda la relativa discussione. Per contribuire, correggi i toni enfatici o di parte e partecipa alla discussione. Non rimuovere questo avviso finché la disputa non è risolta. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

La neutralità di questa voce o sezione sull'argomento politica è stata messa in dubbio. Motivo : il paragrafo non è neutrale, e inoltre finisce includendo di tutto vedi Tremonti bis.

Incontro Berlusconi-Salvini dalla Annunziata

Questa voce o sezione sull'argomento politica è ritenuta da controllare. Per es.

Decadenza, ok dal Senato. URL consultato il 28 novembre URL consultato il 12 maggio archiviato il 17 aprile Il 13 marzo diventa Presidente della Rai, incarico che mantiene fino al 4 maggio , data delle sue dimissioni.

È stata la seconda donna presidente della Rai, dopo Letizia Moratti nel Dal è editorialista de La Stampa. È direttrice responsabile di Aspenia, la rivista di Aspen Institute Italia, dove è membro dell'esecutivo[4].

Ha scritto i libri: "Bassa intensità" ed. Feltrinelli , sul Salvador; "La crepa" ed. Rizzoli , sulla frana di Sarno nel ; "No" ed. Donzelli , contro la seconda guerra in Iraq; "" ed. Einaudi , sul movimento giovanile del Ha ricevuto vari premi giornalistici, tra cui il Premiolino il più importante riconoscimento giornalistico italiano e il Saint Vincent.

Nel le è assegnata dalla Università di Harvard la borsa di studio "Nieman". Il 15 gennaio ha partecipato alla trasmissione AnnoZero polemizzando con il conduttore Michele Santoro, accusandolo di aver impostato una trasmissione troppo filo-palestinese; in seguito all'accesa discussione abbandona lo studio dopo essere stata apostrofata da Santoro che ha definito "fesserie" le sue critiche.

Dal 28 marzo conduce su Rai 3 la trasmissione Potere che si articola in 6 puntate della durata di un'ora. Sposata con il giornalista americano Daniel Williams, ha una figlia, Antonia.

Silvio Berlusconi furioso: Emilio Fede via dal Tg4?

Lucia Annunziata è atea; il 23 febbraio , durante la trasmissione su internet "Servizio Pubblico", condotta da Michele Santoro, Lucia Annunziata dichiara: "Adriano Celentano ha il diritto di dire quello che vuole e lo avrei difeso anche se avesse detto che i gay sono da mandare al campo di sterminio".

Da settembre è la direttrice di Huffington Post Italia. Dal 18 gennaio conduce un nuovo programma televisivo, Leader, conclusosi dopo quattro puntate. Dall'8 gennaio entra a far parte della trasmissione Tg Zero su Radio Capital ogni giorno dalle Riccardo Di Deo.


Articoli simili:

Categorie post:   Rete
  • By Fallaci